Abbiamo trovato 0 risultati. View results
Ricerca Avanzata
we found 0 results
Risultati ricerca

Arredamento in montagna: Le nuove tendenze

Pubblicato in Asiagoimmobiliare su 21/08/2018
| 0

Suggestioni e colori del momento per l’arredamento in montagna

Per la scelta dell’arredamento nella tua casa di montagna, meglio optare per lo stile tipico, tutto legno e tradizione, o il segno contemporaneo del cemento e degli arredi di design? Lo Chalet con il tetto a doppia falda o il volume austero delle grandi vetrate sui monti? Progettare ed arredare casa in montagna è prima di tutto una scelta di parte! Per le tendenze dell’arredo 2018-2019 delle case in montagna lasciamoci guidare ed ispirare dalle immagini del recente Salone del Mobile. 

 

I materiali

Per l’arredamento in montagna, nessun materiale potrà superare il calore del legno delicato nelle sue infinite lavorazioni artigianali, con superfici pulite, senza decori e cornici proprio per mettere in risalto la sua anima. Lo accosterei indubbiamente a superfici moderne come l’acciaio ad esempio per il piano della cucina, come la muratura finita a calce che dà matericità anche ad una semplice ed isolata parete della zona giorno. Oppure come la carta da parati (tornata di moda) per creare ambientazioni senza riempire le stanze di oggetti o complementi d’arredo superflui. 

I colori 

Che dire dei colori: anche quest’anno, un team di esperti internazionali di design e trend socioeconomici, hanno decretato il nuovo colore dell’anno 2018. Ispirandosi al concetto di “Welcome Home”, benvenuto a casa, hanno scelto HEART WOOD. Un colore intenso, rassicurante, caldo, capace di rendere la nostra casa un luogo accogliente, dove ricaricarsi di energia dopo una giornata di lavoro, dove rilassarsi con la famiglia, dove dimenticare il caos della città. Questo è il concetto di “benvenuto a casa”. Accanto a questa gradazione di “rosa” di grande tendenza troviamo il verde. Il colore dell’equilibrio per eccellenza, della calma, della solidità e della natura, tutte caratteristiche che, secondo gli esperti in materia di colore, lo rendono adatto a quest’epoca dominata dall’incertezza. 

Il verde perchè abbiamo bisogno di sentirci più green, di avere la natura in casa, il bosco nel bagno, l’orto in cucina! 

I tessuti

Parliamo dei tessuti che devono avere corpo, consistenza ma anche morbidezza, richiamare e sottolineare il calore della casa, quindi via libera alla lana cotta, al tartan… (sì, perchè lo scozzese non passa mai di moda!). Al lino pesante e con trama larga, al cavallino, alla pelliccia, alla mongolia… 

In ogni caso, il mio consiglio è di evitare di appesantire troppo gli ambienti mixando diverse fantasie e colori tra loro. Piuttosto attenetevi ad un’unica tinta o tonalità monocromatiche e monotematiche. Non ci siamo ancora stancati di cervi, di stelle alpine e cuori. Perchè contribuiscono a creare nel nostro immaginario l’amore e il senso di appartenenza a questa terra di montagna, selvaggia, incontaminata, ma ospitale. 

Le luci

Infine, a completare l’insieme, la scelta delle luci diventa fondamentale per creare scenari particolari, mutevoli a seconda della luce, del giorno e della notte. Per mettere in risalto la bellezza di un materiale utilizzato, o un particolare oggetto di arredo, magari di design. Non riempiamo le case di gadget, nella speranza di ricreare il “maso tirolese”, che tra l’atro stanca ed è faticoso da mantenere pulito. Ma circondiamoci invece di pochi oggetti, quelli giusti, enfatizziamoli con la luce ed il gioco è fatto! 

Arch. Giulia Fracaro

 

Il team di Asiago Immobiliare è a tua disposizione per consigliarti il migliore arredamento per la tua casa di montagna! Chiamaci! 

***

Il presente articolo è tratto dal Magazine di Asiago Immobiliare, “Asiago Casa Mia”: per leggerlo passa in agenzia a ritirarne una copia gratuita, o sfoglialo virtualmente online!

***

 

Confronta Annunci